Progetto generale Fiumara d'Arte
2005-2006
Il Pane non si butta
2004-2005
500 Bandiere
per essere Città
2003-2004
500 spot per Librino
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario
Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze
 
2005-2006
Una poesia per l'Oreto


I 25 ANNI DI FIUMARA D’ARTE 
1982 / 2007

Fondazione Antonio Presti “Fiumara d’Arte” 

FIUMARA D’ARTE - SEGNI NEL PAESAGGIO

VALORIZZAZIONE CONSERVAZIONE PROGETTAZIONE

 

Atelier sul mare
Museo Albergo d’Arte Contemporanea

25-26-27 maggio 2007

  Progetto Convegno

Storia di Fiumara d’arte

Welcome and take a look at My Dirty XXX Maid for exclusive footage of latina chicks getting it on in clients houses. But wait, did you know that 4K quality is already here for all exotic4k club members?

La storia di Antonio Presti e della sua intuizione comincia nel 1982 quando, alla scomparsa del padre, fa costruire una gigantesca scultura in cemento armato, opera di Pietro Consagra, la prima di una serie di otto sculture poste lungo il greto del fiume che sfocia nel mare di Castel di Tusa. Le sculture sono imponenti, evocative tanto quanto i luoghi dove vengono sistemate. L’opera di Paolo Schiavocampo, Una curva gettata alle spalle del tempo, viene realizzata nel 1988, quella di Tano Festa ribattezzata Finestra sul mare si inaugura il 24 giugno del 1989 insieme alla Stanza di barca d’oro di Hidetoshi Nagasawa sul torrente Romei, a Energia mediterranea di Antonio Di Palma  e a Labirinto di Arianna di Italo Lanfredini. A quella data risulta completata anche Arethusa, la decorazione in ceramica della caserma dei carabinieri di Castel di Lucio, di Piero Dorazio e Graziano Marini, e nel 1990 il Muro della ceramica di 40 artisti nazionali e internazionali.

il programma

calendario
 

Interviste

Antonio Presti:

D. - Lei è conosciuto ormai in tutto il mondo per aver realizzato negli anni ’80, nel territorio tra Tusa e Santo Stefano di Camastra, la Fiumara d’Arte, il più grande museo all’aperto d’arte contemporanea d’Europa. Come è nata l’idea di disseminare imponenti sculture lungo il greto di un fiume asciutto, nel territorio di diversi comuni siciliani?

R. -  Fiumara d’Arte nasce dal desiderio di fare un omaggio alla Sicilia, a quella Sicilia contemporanea che, scegliendo la via della bellezza, decide di rappresentare l’impegno civile ed estetico dell’uomo con un proprio presidio.

(continua)

Antonio Rava:

D. -  Quali sono le problematiche del restauro delle opere d’arte contemporanea?

R. -  Il dibattito sul restauro dell’arte contemporanea è oggi più che mai problematico e attuale. Una volta stabilita la necessità di conservare le opere-contro le posizioni che tendono a legittimare il “diritto a morire” – la prima questione da affrontare risiede nel definire in quale misura il restauro del contemporaneo debba riconoscere una propria identità metodologica nella”teoria del restauro” maturata sull’esperienza del restauro dell’arte antica.(continua)

Giuseppe Basile:

D. - Nell’ambito delle molteplici problematiche legate al restauro del contemporaneo un esempio di museo all’aperto come quello di Fiumara d’Arte che scenari apre rispetto alla metodologia di intervento e ai materiali utilizzati ? 

R. -  Porsi il problema della conservazione delle sculture contemporanee all’aperto presenta almeno un vantaggio rispetto alla  ineludibile ambiguità che caratterizza lo stesso quesito qualora sia riferito al multiforme e,per certi aspetti, indefinibile universo della produzione “artistica” contemporanea e, in certa misura, perfino se ci si intende riferire soltanto alla produzione “plastica” degli ultimi decenni.

(continua)

 


UTOPIA DELLA FIUMARA D'ARTE

(Eva Di Stefano)

Incontro

"Un giovane ricco sa che morirà/ egli crea bellezza/ e mi domanda perché/ Io, anch'io sto morendo…": sono alcuni dei versi scritti da Gregory Corso per Antonio Presti, il giovane imprenditore siciliano che nel 1986 inizia a donare opere d'arte al paesaggio della Fiumara di Tusa, come altrettanti luoghi di culto della bellezza, che è quella del segno umano dell'arte e insieme quella dell'ampia vallata, della forza aspra delle montagne, dei piccoli paesi arrampicati sui costoni, di una visione dall'alto di vastità dove l'occhio si perde fino a incontrare il mare.


ESISTENZA-RESISTENZA

(Cristina Bertelli)

Era impossibile, e tuttavia…

 Conosciamo tutti la genesi della vicenda, l’origine delle ­­sculture del parco di Fiumara d’Arte, il rigetto delle istituzioni siciliane,  il decreto riparatore del Presidente della Repubblica, il rifiuto di prendere in carico la manutenzione delle opere, il gesto simbolico di Antonio Presti di “rifiutare il rifiuto”  delle istituzioni con la chiusura della scultura di Tano Festa nell’aprile del 2005 ... e poi delle proposte concrete, un accordo profiquo per la valorizzazione ed il mantenimento delle opere, la nascita della Fondazione Fiumara d’Arte. Una storia si chiude ed una nuova comincia.

 


ANTONIO PRESTI

LA BIOGRAFIA

Presidente Associazione Culturale Fiumara d’Arte, Antonio Presti è un siciliano che ha deciso di dedicare tutto se stesso, compreso il suo patrimonio personale, per far trionfare l’arte in tutte le sue forme.  È impegnato da anni a creare una coscienza legata alla cultura ma soprattutto ad uno spirito etico, che si forma proprio attraverso un rapporto differente con la bellezza. 

 


UTE PYKA e UMBERTO LEONE

LA BIOGRAFIA

 

UMBERTO LEONE nasce il 30.05.61 a Castelvetrano/Tp

Frequenta gli studi classici. Nel ‘76 si trasferisce a Selinunte. Incontra P. Veneziano cantastorie locale. Fa il musicista accompagnando Veneziano in giro per l’Italia. Nel ‘80 a Selinunte, incontra un artista piacentino che lo inizia al legno.

 


VINCENZO CONSOLO

LA BIOGRAFIA

Vincenzo Consolo nasce a Sant’Agata di Militello (provincia di Messina) il 18 febbraio 1933. Studia alla facoltà di giurisprudenza dell’Università Cattolica di Milano ma si laurea – dopo un’interruzione per il servizio militare – con una tesi in filosofia del diritto, all’Università di Messina.

 


SISLEJ XHAFA

LA BIOGRAFIA

Nato in Kosovo, Sisley Xhafa, pur vivendo in Italia prima e a New York ora, in ogni lavoro denuncia con orgoglio la sua appartenenza ad una cultura albanese a cui si sente intimamente legato.

 


FIUMARA D'ARTE
E LA FONDAZIONE DANIELLE MITTERRAND
presentano
I portatori d'acqua
Arte Etica Bellezza

 

I Portatori d'acqua: Tutti uniti per la difesa dell'acqua
"1,5 miliardi di persone non hanno accesso all'acqua potabile e 2,6 miliardi non beneficiano di un servizio di bonifica. Ogni giorno 34.000 persone muoiono per l'assenza d'acqua potabile. Siamo di fronte ad una situazione intollerabile causata da una politica mondiale che non può e non deve andare avanti. L'acqua è diventata una questione fondamentale per l'ambiente, per il settore sociale, per l'economia, in Francia e nel mondo.

 

 

FIUMARA D'ARTE: IL RIFIUTO DEL RIFIUTO

Io Sono il Blu
di O.Cappellani

 

22 Aprile 2005 ore 11. Fiumara d'Arte sotto la Finestra sul Mare di Tano Festa (Villa Margi-Reitano). La storia di Antonio Presti potrebbe sembrare una moderna fiaba metropolitana, se questo siciliano appassionato di arte e di cultura non avesse deciso di fare della Devozione alla Bellezza lo spirito della sua stessa esistenza.
 


LA VITTORIA DELL'ARTE

 

Dopo oltre venti anni di battaglie e diverse sentenze che disponevano la demolizione delle sculture della Fiumara d'Arte, le opere monumentali del Parco vengono riconosciute e aiutate dal Governo regionale che ha approvato l'istituzione del percorso turistico culturale di Fiumara d'Arte (Legge Regionale 6/06 dal titolo "Valorizzazione turistica-Fruizione e conservazione opere di Fiumara d'arte").
 
Intervista ad Antonio Presti
D. - Finalmente la Regione Siciliana riconosce la Fiumara d'Arte, e lo fa attraverso una legge (convertita in emendamento al bilancio della Regione) che prevede lo stanziamento di una somma annuale per la tutela di quelle opere che secondo i codici del diritto avrebbero dovuto essere abbattute. Cosa prova oggi?
R. - Una grande emozione. Provo un senso di complicità e di gratitudine nei confronti di quanti mi hanno sostenuto in questi anni: artisti, amici, giornalisti, critici d'arte. La gente ha condiviso con me quest'idea di bellezza della Fiumara; c'è stata una mobilitazione generale da parte della...

 

LA VICENDA GIUDIZIARIA

Dal giorno della inaugurazione della scultura di Nagasawa, il 24 giugno del 1989, iniziano i guai: una serie di denunce piovono sulle sculture di Fiumara; le accuse parlano di occupazione del suolo pubblico, deturpamento dell'ambiente e costruzioni abusive. Le denunce sono state fatte dalla sovrintendenza ai beni culturali della provincia di Messina e colpiscono le sculture di Tano Festa, Pietro Consagra e Hidetoshi Nagasawa. Antonio Presti...

Antonio Presti

la biografia

Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
I portatori d'acqua
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 Il Rifiuto del Rifiuto
Il Cero di S. Agata
Fiumara d'Arte
sbarca a Catania
 1 Km di Tela a
Castiglione di Sicilia

Giornale di Sicilia

Mercoledì 21 Settembre 2006

Per il Comune è questo il prossimo obiettivo. Il Coime eseguirà l’intervento sulle sponde del fiume

Oreto, in arrivo gli alberi al posto delle baracche

Usa la parola «naturalizzazione» l’assessore comunale all’Ambiente Giovanni Avanti.

....

Giornale di Sicilia

Sabato 13 Maggio 2006

IO Penso che...

Una legge può riscattare l’Oreto, fiume violato

DA DUE ANNI lavoro ad una speranza che chiede concretezza: un progetto di bonifica artistica del fiume Oreto. Un’operazione di riqualificazione ambientale attraverso i codici dell’arte, a conclusione della quale la mia Associazione intende realizzare un parco scultoreo....

La Sicilia

Sabato 6 Maggio 2006

SOLIDARIETA’ TRA I BANCHI

L’ultima fase del progetto «Il pane non si butta» ideato da Fiumara d’Arte con i riconoscimenti alla «Dante Alighieri» per i ragazzi che hanno partecipato all’iniziativa

L’emozione dei piccoli poeti

Premiate le opere di alunni degli istituti «Brancati», «Vespucci» e «Cannizzaro»....

Giornale di Sicilia

Giovedì 4 Maggio 2006

Alla cerimonia di chiusura per quest’anno scolastico del Tour della Poesia, l’ideatore di Fiumara d’Arte lancia un appello per la tutela della legalità nelle aree della Valle
Festa per l’Oreto, Presti rompe gli indugi:
«Serve una legge per la nascita del Parco»
.
...

Giornale di Sicilia

Mercoledì 3 Maggio 2006

Parte la quinta e ultima tappa della rassegna culturale

Poesie per l’Oreto, premi per tre studenti

(fras) Tre poesie per l’Oreto. Saranno premiate stamattina nel corso della conferenza stampa di chiusura del «Grand tour della poesia», inserita nel progetto «Io sono il fiume Oreto dell’umanità»....

Corriere Della Sera

Lunedì 1 maggio 2006

L’INTERVISTA

Hotel eccentrici Atelier sul mare è a Castel di Tusa (in provincia di Messina) in un’area segnata dalla presenza di celebri scultori

Quell’albergo è una vera opera d’arte. Ogni camera è stata realizzata da un artista:

da Dorazio a Bellezza fino a Nagasawa....

La Sicilia

Sabato 8 Aprile 2006

INCONTRO AL CARCERE DI BICOCCA

Quando la poesia allontana il dolore

Maria Attanasio e Vivian Lamarque incontrano i detenuti per il progetto «Il pane non si butta»

Stanno in silenzio, dietro banchi da scolaretti, loro che hanno la fede al dito e qualche capello bianco. Guardano gli spot dei bambini di Librino e bevono le parole degli ospiti, assetati di incontri, così scarsi dietro le sbarre....

Giornale di Sicilia

Venerdì 7 Aprile 2006

L’autore napoletano ha inaugurato il lavoro degli studenti dell’Einstein. Iniziativa nell’ambito della nuova tappa del «Grand tour della poesia». Cartelloni tematici, dalla storia alla botanica

Ecco una mostra tutta sul fiume Oreto

Ospite d’eccezione il poeta Frasca....

Giornale di Sicilia

Giovedì 6 Aprile 2006

LA CAMPAGNA. Riparte l’iniziativa nelle scuole, ma ora l’attrazione è la motoape variopinta

In città Pecora, Frasca, Lamarque, Zanghì e Tolve

Fiumi di versi

Poeti in «lapa» per salvare l’Oreto

(fro) Un fiore al posto del tergicristallo, due occhi per sportelli, un pungiglione che trema ogni volta che lo tocchi. E fiori disseminati qua e là....

La Sicilia

Mercoledì 5 Aprile 2006

IL GRAND TOUR DI FIUMARA D’ARTE

Incontro con la poesia per studenti e giovani detenuti

Continua il Grand Tour della Poesia - una poesia per Librino, ideata da Antonio Presti e prodotta dall’Associazione Fiumara d’Arte, nell’ambito del progetto «Il pane non si butta» rivolto al quartiere di Librino....

Il Sole 24 Ore

Mercoledì 5 Aprile 2006

CULTURA E TURISMO

SICILIA.  Nell’albergo degli artisti di Castel di Tusa inaugurata la «Stanza dei portatori d’acqua»

Arte contro la sete nel mondo

Avviata campagna di sensibilizzazione in collaborazione con la Fondazione di Danielle Mitterand

MESSINA. Sorge sulla riva del mare un piccolo paese Castel di Tusa in provincia di Messina nelle vicinanze di Santo Stefano di Camastra, sulla costa nord-orientale della Sicilia....

 
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

e-mail: antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it