Progetto generale Fiumara d'Arte
2004-2005
Realizzazione
del Museo fotografico all'aperto di Librino
2003-2004
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario

Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze
1 Chilometro di Tela per Librino

1 CHIILOMETRO DI TELA E DI POESIA PER I RAGAZZI DI LIBRINO
6-7-8 Maggio 02. Progetto ideato e prodotto dall'Associazione Fiumara d'Arte
Devozione alla Bellezza - Presidente Antonio Presti.


Un quartiere periferico di Catania ed un mecenate dell'arte che convincerà gli abitanti della propria bellezza: il progetto Terzocchio, con poeti ed artisti.

L'8 maggio un chilometro di tela si snoderà per le vie del quartiere catanese di Librino. Un grande nastro bianco che gli stessi bambini del quartiere dipingeranno traendo spunto dalla poesie ascoltate in classe direttamente dalla voce di alcuni dei più famosi poeti italiani che hanno visitato le loro scuole negli scorsi mesi. I grandi poeti saranno presenti anche il giorno stesso: Elio Pagliarani, Vivian La Marque, Gabriele Frasca, Gianni D'Elia, Maria Attanasio, Lello Voce, Evelyna Schatz, reciteranno le loro poesie e lasceranno la loro testimonianza scritta su questa grande opera d'arte.
Sarà una festa al grido di Librino è bello, Librino is Beautiful come sta scrivendo dappertutto, da cinque mesi a questa parte, l'ideatore di questa singolare iniziativa Antonio Presti. Così i turisti che arrivano nel centro di Catania, in Piazza Stesicoro trovano lo slogan addirittura in insegne luminose cubitali. Sono appese sotto la Casa dei Poeti Stesicorea che Presti ha voluto creare per dare un punto di ritrovo agli artisti catanesi.
Ma la cosa singolare è che Librino non è esattamente una attrazione citata nelle guide turistiche della Sicilia: è un quartiere dormitorio, fatto di palazzoni di cemento di dieci piani, 90.000 persone alla periferia di Catania. Antonio Presti chiede a loro solo di credere in questo progetto: di sentirsi belli. E per convincerli ha ideato un'operazione di grande impatto.

L'iniziativa si chiama Terzocchio - Meridiani di Luce , promossa dall'associazione Culturale Fiumara D'Arte è articolata in varie fasi. Il primo ciclo destinato ai bambini si concluderà proprio con il kiilometro di tela l'8 maggio. In cinque mesi ha visto la partecipazione dei più importanti poeti italiani nelle scuole di Librino. A febbraio c'è stato un significativo gemellaggio tra Librino e Gubbio, sede della XX Edizione del premio Montale di poesia.

Dal 2002 Fiumara d'Arte coinvolgerà sempre più tutte le famiglie del quartiere. Nei palazzi di Librino entreranno non solo poeti, ma anche scrittori, scultori, registi, pittori, etc.. Grandi feste condominiali trasformeranno gli edifici di Librino sempre più in luoghi di bellezza. Il culmine sarà nel 2003 con un progetto di grande effetto: gli abitanti di Librino ritroveranno se stessi in gigantografie o installazioni, realizzate da famosi artisti contemporanei, esposte sui muri dei 30 palazzi del quartiere, selezionati dall'organizzazione Fiumara d'Arte.

Sarà un spazio espositivo permanente donato alla città di Catania ma soprattutto in questo modo gli abitanti di Librino potranno dire ed affermare veramente di sentirsi belli. Antonio Presti, mecenate dell'arte Siciliana, non è nuovo a imprese che hanno dato lustro alla sua terra: ha trasformato l'albergo di Castel di Tusa in un Atelier sul Mare dove ogni camera è stata rielaborata dal calibro di artisti come Staccioli, Dorazio, Ceroli, Plessi, Nagasawa, Mainolfi, ed altri. Nel greto secco di un fiume ha disseminato sculture fino alle cime dei monti Nebrodi, opere di Consagra, Festa, Nagasawa, Di Palma, Schiavocampo, ed altri, creando il più grande parco di sculture all'aperto d'Europa, con il nome di Fiumara d'Arte. Ha creato dal nulla una manifestazione geniale come Poeti in Treno, portando 30 dei più famosi poeti italiani a recitare poesie sui treni siciliani a beneficio di tutti i viaggiatori. Tutte manifestazioni, apolitiche, autofinanziate e create ad esclusivo uso della collettività.
"Quello per Librino è un atto d'amore e di rispetto verso un quartiere che deve ritrovare la sua dignità - afferma Presti - tutti noi dobbiamo delle scuse agli abitanti delle periferie del mondo, per avergli chiesto di essere cittadini con tutti i doveri e poi averne trascurato i diritti. Agli Abitanti di Librino chiediamo soltanto di sentirsi belli e vivere un'esperienza storica ed emozionante che darà dignità ed orgoglio : quella della periferia sarà promotrice di bellezza riprendendosi la sua centralità".

Al termine della giornata il Kilometro di Tela sarà tagliato in parti uguali e donato alle scuole alle associazioni che hanno partecipato creando così la prima collezione d'arte realizzata sia dai ragazzi di Librino sia dai poeti che parteciperanno all'evento.


FESTA DELL'ARTE

Un Kilometro di tela e di poesia per i ragazzi di Librino

Programma:
Lunedì 6 Maggio 2002
Ore 09:00: Incontro dei poeti con le scuole di Librino: Istituto comprensivo Dusmet, Istituto comprensivo Campanella-Sturzo, Istituto comprensivo A. Musco, Istituto comprensivo Pestalozzi, Circolo Didattico (Scuola elementare) San Giorgio, Istituto comprensivo Brancati
Martedì 7 Maggio 2002
Ore 09:00: Incontro dei poeti con le scuole di Librino.
Ore 18:00: Reading di poesia - Palazzo Biscari - Catania. Parteciperanno i poeti: Elio Pagliarani, Vivian La Marque, Gabriele Frasca, Gianni D'Elia, Maria Attanasio, Lello Voce, Evelyna Schatz.
Ore 21:30: Conclusione della manifestazione presso l'Istituto comprensivo Campanella-Sturzo.
Mercoledì, 8 Maggio 2002
Ore 09:00: Arrivo degli studenti, artisti, poeti. Festa del Kilometro di Tela lungo il tragitto che va da Villa Fazio, passa per la sopraelevata che attraversa Viale Castagnola e si snoda per le strade pedonali adiacenti la chiesa della Resurrezione del Gesù di Padre Giuseppe Coniglione.
Ore 15:30: Taglio della tela, controfirmata e autenticata dai poeti presenti all'evento, e donazione della stessa al quartiere di Librino.

In collaborazione con Accademia ed Istituto d'arte di Catania, Scuole Elementare Campanella Sturzo, Scuola Dusmet, Scuola Elementare Brancati, Scuola Media Pestalozzi, Scuola Media A. Musco.

Direzione artistica: Maria Attanasio 339.7788558
Lello Voce 333.4518617

Infoline - Fiumara d'Arte: Gianfranco Molino 349-2231802
Carla Previtera 333-4529499
Stesicorea Piazza Stesicoro 15 - Catania
tel/fax 095-7151 743 Email: stesicorea@interfree.it

Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it