Progetto generale Fiumara d'Arte
2004-2005
Realizzazione
del Museo fotografico all'aperto di Librino
2003-2004
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario

Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze

GRAN TOUR DI SICILIA
PACO IGNACIO TAIBO II A GELA

Prosegue il tour di Paco Ignacio Taibo II, ideato dall'Associazione Fiumara d'Arte di Antonio Presti nell'ambito del progetto "Viaggio in Sicilia… verso Librino, la Sicilia vista con gli occhi del mondo".
Questa mattina lo scrittore spagnolo ha presenziato al reading organizzato al Petrolchimico di Gela, che proprio oggi ha riaperto i cancelli dopo il dissequestro disposto dalla magistratura.
L'incontro con i dipendenti della raffineria gelese e con gli studenti degli istituti superiori si è svolto all'interno dei locali mensa del Petrolchimico.
Una sala gremita da oltre 500 persone rapite dalla dialettica di Taibo II che ha risposto alle numerose domande degli studenti.
Contento di parlare ad un pubblico da lui simpaticamente definito "irriverente", l'autore ha sottolineato: " preferisco confrontarmi in una dimensione irriverente piuttosto che in un contesto letterario più formale e da salotto."



In merito alla domanda posta da uno studente sul ruolo che rivestono oggi i giornalisti nel contesto sociale, Paco Ignacio Taibo II ha provocatoriamente definito il giornalismo "una professione (oggi) più vicina alle belle arti che non al concetto di verità. Un lavoro - ha aggiunto - che pone il giornalista in una condizione di grande responsabilità soprattutto di fronte ad una società corrotta."
Taibo II si è anche soffermato sulla questione posta da un giovane sul ruolo che a Gela dovrebbe rivestire l'istituzione scolastica: "non è la scuola che forma i giovani - ha sottolineato lo scrittore - ma le esperienze di vita; non è possibile discriminare fra la cultura alta, accademica, e quella di tutti i giorni, che si può formare anche davanti ad un video-game. Meglio sarebbe una scuola in grado di interagire con la complessità della vita di tutti i giorni."
L'incontro si è concluso con una performance del poeta Lello Voce accompagnato dalle musiche di Luigi Cinque.
Nel pomeriggio la visita dello scrittore spagnolo alle Mura di Gela e all'ex Convento delle Benedettine, in seguito l'inaugurazione di una mostra organizzata da giovani artisti siciliani.
Domani il Grand Tour di Sicilia prosegue con l'incontro dell'autore nelle scuole di Gela e nel pomeriggio il reading di poesia e la presentazione degli spot su Librino nella Biblioteca comunale Euclide.

Terzo giorno a Gela per Paco Ignacio Taibo II.
Questa mattina lo scrittore spagnolo ha incontrato gli oltre 300 studenti del Liceo Classico cittadino.
Una chiacchierata informale con i giovani liceali che lo hanno sottoposto ad una infinità di domande alle quali Taibo II ha risposto con piglio ironico ma sempre denso di contenuto.
Ad ogni quesito l'autore, replicando, ha legato un aneddoto della sua vita raccontando così gran parte degli episodi legati alla sua carriera e coinvolgendo totalmente il giovane pubblico.
Taibo II ha invitato i giovani ad accostarsi sempre più alla lettura perché, come lui stesso ha sottolineato, " i libri aiutano a trovare nuove dimensioni, nuove evasioni."
Lo scrittore si è poi fermato a pranzo con i ragazzi del terzo liceo e con loro ha proseguito il suo tour con la visita al Museo Archeologico di Gela.
Nel pomeriggio il reading nella biblioteca comunale, con la partecipazione del poeta Enzo Salsetta. In serata il poetry slam in un locale cittadino, coordinato dal "gran cerimoniere" Lello Voce.
Domani mattina Taibo II incontrerà gli abitanti del quartiere gelese Sette Farine per poi far rientro a Catania dove lunedì pomeriggio, al Teatro Cirino La Rosa di Librino - San Giorgio, si concluderà la prima tappa del Grand Tour di Sicilia.

L'Ufficio Stampa
Antonella Gurrieri: tel 0039 338 4928455 e-mail: anto_gurri@yahoo.it
Agata Finocchiaro: tel./fax 0039 095 333004 cell: 0039 347 8854817
e-mail: agata.finocchiaro@tiscali.it












Comunicati Grand Tour
Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it