Progetto generale Fiumara d'Arte
2004-2005
Realizzazione
del Museo fotografico all'aperto di Librino
2003-2004
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario

Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze
Paco Ignacio Taibo II

Biografia
Paco Ignacio Taibo II è nato nel 1949 a Gijon, in Spagna. Dal 1958 vive a Città del Messico. Giornalista, docente universitario, storico e scrittore, ha scritto oltre 50 volumi tra raccolte di racconti, romanzi, reportage giornalistici, opere storiche e fumetti, pubblicati in oltre 20 Paesi.
È conosciuto specialmente grazie alle avventure del suo detective ed anti-eroe Belascoarán Shayne (Giorni di battaglia, Qualche nuvola, Il fantasma di Zapata, Niente lieto fine) ma per i lettori italiani è soprattutto l'autore di "Senza perdere la tenerezza "(1997), ritenuta una delle biografie più complete di Ernesto Che Guevara.
Fra i romanzi molto amati dal grande pubblico: Rivoluzionario di passaggio, Sentendo il campo di battaglia, Ma tu lo sai che è impossibile, La banda dei quattro, (di cui è coautore insieme a Daniel Chavarría, Rolo Díez e Leonardo Padura Fuentes ), pubblicati in Italia per la Marco Tropea Editore.



Programma
PROGETTO PACO IGNACIO TAIBO II:
TERRANOVA/GELA 14-19 gennaio 2004-09-04

Paco Ignacio Taibo II apre il Viaggio in Sicilia…… verso Librino partendo da Terranova/Gela, città dilaniata dal degrado urbanistico, in ritardo nei servizi essenziali e strozzata dalla malavita nella sua voglia di crescere. "La Bellezza può abitare a Gela come a Librino, perché essa è la coscienza della gente". La letteratura come autentica rivoluzione democratica, la cultura come concreta trasformazione della realtà. Una trasformazione che parte dal basso, che si fonda sulla partecipazione, il dialogo, il confronto. La prima tappa del Tour dei grandi scrittori internazionali ha portato a Gela lo scrittore messicano Paco Ignacio Taibo II, attivista politico, docente universitario, giornalista, scrittore al di fuori degli schemi, che ama dialogare con la gente semplice, per divulgare la letteratura, una letteratura per la quale non esistono cittadini di serie A e di serie B, ma che è in sé medesima un condensato di valori di eguaglianza. Un rivoluzionario, nemico dei falsi e delle anti utopie di cui il potere bombarda gli uomini, convinto del valore sovversivo della letteratura.
Da Terranova/Gela a Librino per incontrare alla mensa aziendale gli operai del Petrolchimico e gli studenti degli istituti tecnici della cittadina all'estremo sud siciliano; gli artisti e le famiglie e gli abitanti del quartiere Settefarine.
Nella tappa finale di Librino, al teatro Cirino La Rosa di Librino accanto a Paco Taibo II intellettuali ed artisti di prestigio per dare vita ad un reading-evento: Rita Botto e Lelio Giannetto con un omaggio a Rosa Balestrieri, un insolito "cuntu" scritto durante il viaggio delle scrittore messicano dal poeta Lello Voce, ed eseguito insieme al musicista Luigi Cinque.
Il Tour di Paco Ignacio Taibo II è stato video-documentato dal regista Memè Perlini e dal reportage fotografico del fotografo catanese Claudio Floresta.

Programma 14/20 Gennaio 2004

Mercoledì 14 Gennaio
ORE 10 Visita del Parco museo all'aperto Fiumara d'Arte
ORE 13 Pranzo Atelier sul Mare
ORE 17 Visita Tusa
ORE 20Visita a S. Stefano di Camastra. Accoglienza del Sindaco e incontro con il pubblico presso il Palazzo Trabia - Museo della ceramica.

Giovedì 15 Gennaio
ORE 8 Partenza per Librino
ORE 11 Conferenza stampa scuola campanella Sturzo
ORE 13 Pranzo scuola Librino
ORE 15,30 Partenza per Terranova ( Gela)
ORE 18,30 Municipio Terranova (Gela) incontro con il Sindaco e il consiglio comunale
ORE 20 Cena famiglia Terranova (Gela )

Venerdì 16 Gennaio
ORE 10 Reading presso il Petrolchimico di Gela
ORE 12 Visita museo archeologico
ORE 16 Visita alle mura di Gela
ORE 18 Ex Convento delle Benedettine. Inaugurazione mostra giovani artisti siciliani.

Sabato 17 Gennaio
ORE 10,30 Incontro presso le scuole di Gela
ORE 18,30 Biblioteca comunale "Euclide". Reading di poesia e presentazione del progetto "E' tempo di poesia ...... per Librino".
ORE 22 Festa presso la discoteca "Athena" - Slam poetry

Domenica 18 Gennaio
ORE 10,30 incontro con gli abitanti del quartiere Sette Farine
ORE 13 Festa con gli abitanti del quartiere
ORE 18,30 Partenza per Catania
ORE 20 a cura di "Giro di Vite" cena in via Sangiuliano, 147

Lunedì 19 Gennaio
ORE 12 incontro con l'autore: libreria Voltapagina via F. Crispi 137
ORE 18 reading Librino Teatro Cirino La Rosa Via Ciccio Manna 1 Librino-S.Giorgio (banchetto libri a cura della libreria Voltapagina)
ORE 21 cena scuola Campanella Sturzo

Martedì 20 Gennaio
ORE 8,30 partenza per ROMA
ORE 11,30 conferenza stampa estera.

L'Intervista
La Repubblica
Domenica 18 Gennaio 2004

TACCUINO
Quest'isola è una cipolla e i suoi strati sono infiniti

PACO IGNACIO TAIBO II
La mia prima impressione della Sicilia è quella di un accumulo di luoghi comuni, presi un pò qui e un pò là, qualche informazione storica, qualche notizia acquisita leggendo gli scrittori siciliani, da Sciascia a Camilleri, e dopo aver visto il Gattopardo di Visconti. Però man mano che passa il tempo ho sempre più chiaro che questa isola è come una cipolla: se togli vari strati scopri qualcosa di più. E la conclusione è quasi sempre la stessa, in ogni parte del mondo: più sai meno sai, perché accumuli domande e non risposte. Per il momento l'unica cosa che ho chiara è che sono nel sud del mondo, e quando dico sud mi riferisco al fatto che la Sicilia è nel sud del mondo, ma anche che io e la Sicilia siamo nel sud. Durante tutti questi giorni mi hanno chiesto: "Che idea hai della Sicilia?", e ogni volta ho sempre meno risposte. Quando mi hanno fatto la domanda: "Che ti pare di Gela, è una brutta città vero?", è stato come essere punto da un pungiglione e ho risposto subito: "Mi piacciono le città industriali, depresse. Hanno onore e onestà. Sono reali".
Se può servire come conclusione, direi che la cosa migliore di questo viaggio è che questo è un viaggio reale. In genere noi scrittori siamo soliti muoverci su una nuvola fino a una libreria o a un auditorio dove si firmano i libri. Così perdi il contatto con il territorio. Questa volta non è successo.


Reportage fotografico a cura di Claudio Floresta

Torna su

Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it