Progetto generale Fiumara d'Arte
2004-2005
Realizzazione
del Museo fotografico all'aperto di Librino
2003-2004
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario

Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze
Fiumara d'Arte: I portatori d'acqua

 
FIUMARA D'ARTE
E LA FONDAZIONE DANIELLE MITTERRAND
presentano
I portatori d'acqua
Arte Etica Bellezza

ATELIER SUL MARE (CASTEL DI TUSA) - FIUMARA D'ARTE
FIUME ORETO - PALERMO
QUARTIERE DI LIBRINO - CATANIA

 

I Portatori d'acqua: Tutti uniti per la difesa dell'acqua
"1,5 miliardi di persone non hanno accesso all'acqua potabile e 2,6 miliardi non beneficiano di un servizio di bonifica. Ogni giorno 34.000 persone muoiono per l'assenza d'acqua potabile. Siamo di fronte ad una situazione intollerabile causata da una politica mondiale che non può e non deve andare avanti. L'acqua è diventata una questione fondamentale per l'ambiente, per il settore sociale, per l'economia, in Francia e nel mondo. Pertanto, si tratta di un elemento costitutivo della vita che deve essere considerato come un diritto fondamentale dell'uomo e in quanto tale come un bene comune, patrimonio dell'umanità, escluso da ogni logica di mercificazione.
Il 25 ottobre 2005, con la mia Fondazione, abbiamo lanciato un'importante campagna nazionale di sensibilizzazione sul tema dell'acqua: le droit de l'eau, libre, potable et gratuite (il diritto dell'acqua, libera, potabile e gratuita). Grazie a questa campagna, ormai conclusa, abbiamo raggiunto un obiettivo fondamentale: informare e sensibilizzare tanti cittadini francesi sull'urgenza di agire, affinché l'accesso all'acqua diventi un diritto universale.
Oggi, vorrei che questi cittadini coscienti e informati su una questione così essenziale per il futuro del nostro pianeta, diventassero dei cittadini attivi e si unissero a tutte le azioni portate avanti in Francia e altrove a favore della protezione di questa risorsa vitale e dell'accesso all'acqua. Numerose associazioni, numerosi gruppi e collettività territoriali sono già attivi e più saremo numerosi a portare il messaggio, più veloce sarà il cammino verso il nostro obiettivo comune.
Ecco perchè, con France Libertés, ho lanciato l'8 gennaio 2006, il movimento dei "Portatori d'acqua". Ognuno di noi, individualmente o organizzato collettivamente, può diventare un Portatore d'acqua sottoscrivendo i principi della Carta dei Portatori d'acqua. Così facendo, ci impegniamo a rispettare i suoi principi fondamentali in tutte le azioni che lanciamo in ambiti diversi: con i nostri amici, nel mondo del lavoro, nella scuola, nella nostra città, nella nostra regione, nel nostro paese o in altre zone del mondo.
Essere un Portatore d'acqua, significa partecipare localmente a un movimento mondiale che opera affinché l'acqua non sia più una merce e affinché l'accesso all'acqua diventi un diritto universale.
Questo importante movimento è un modo per fare emergere, identificare e rendere visibile tutte le iniziative locali sotto la stessa denominazione e logo: i Portatori d'acqua.
Tutto ciò darà più peso al nostro obiettivo comune di fronte ai poteri pubblici. Spero di poter contare su di voi in quanto Portatori d'acqua. Insieme difenderemo l'acqua e l'accesso all'acqua e saremo più forti.

Danielle Mitterrand

Se volete diventare "Portatori d'acqua" potete segnalarcelo sul sito:
www.france-libertes.fr

 

Carta dei Portatori d'acqua

Sono cosciente che l'acqua è un elemento costitutivo di ogni forma di vita.
Sottoscrivo i seguenti principi:
"     L'acqua è un bene comune, patrimonio di tutta l'umanità. Essa deve essere esclusa da qualsiasi forma di mercificazione e non può diventare proprietà di nessun potere politico a scapito delle popolazioni.
"     Poiché l'acqua è un elemento costitutivo della vita, non può essere inquinata.
"     L'accesso all'acqua potabile e alla sua bonifica deve essere inscritto in tutte le costituzioni come un diritto fondamentale dell'uomo. Inoltre, i servizi utili per l'accesso a 40 litri d'acqua potabile al giorno e a persona devono essere gratuiti.
"     Il prelievo dell'1% dal budget mondiale speso per gli armamenti deve permettere di finanziare le infrastrutture di distribuzione e di bonifica dell'acqua, laddove siano inesistenti o insufficienti.
"     La proprietà e la gestione dei servizi legati all'acqua e la sua bonifica devono restare nel settore pubblico e nell'interesse collettivo.
"     I cittadini-utenti devono partecipare, su basi democratiche, alla definizione e alla realizzazione della politica dell'acqua a livello locale e mondiale.
"     La messa in atto di un'assemblea mondiale di cittadini dell'acqua dovrà permettere la creazione di un servizio pubblico mondiale che eserciterà un controllo sulle utilizzazioni delle risorse idriche per evitare qualsiasi conflitto legato all'acqua.

Mi impegno:
"     Ad approfondire le mie conoscenze sui pericoli che minacciano le risorse idriche e l'accesso all'acqua.
"     A sensibilizzare, secondo i miei mezzi, tutte le persone possibili al rispetto dei sette principi sopra enunciati.
"     A intraprendere e sostenere con tutti i mezzi legittimi iniziative concrete in quanto politico, associazione, utente, che portano alla soluzione dei problemi riguardanti l'acqua, nel rispetto dei sette principi enunciati più in alto.

 

France Libertés
Fondazione Danielle Mitterrand e l'acqua

La Fondazione Danielle Mitterrand nasce nel 1986 come ONG umanitaria. Successivamente si impegna a comprendere e denunciare le cause della povertà e a difendere i diritti fondamentali di ogni essere umano. Molte sono le battaglie che porta avanti: la causa dei tibetani, dei kurdi, degli indiani d'America, del Sud Africa.
Nel 1998 Danielle Mitterrand firma il Contratto Mondiale dell'acqua insieme a Mario Soares, Riccardo Petrella e altri. Questo atto testimonia l'inizio di un impegno costante e attivo perché l'accesso all'acqua potabile diventi un diritto umano fondamentale.
Tre anni più tardi, la Fondazione, partecipa al Primo Forum Sociale Mondiale a Porto Alegre. Durante il suddetto Forum, crea l'Associazione francese per il Contratto Mondiale dell'Acqua (ACME France) e partecipa alla costituzione di un collettivo mondiale per l'acqua. Quest'ultimo vedrà la luce il 4 febbraio 2002 e porterà il nome di "Coalizione mondiale contro la privatizzazione dell'acqua e la mercificazione dell'acqua". Varie organizzazioni vi aderiscono e tra queste le ACME di vari paesi del mondo e naturalmente France Libertés. Oggi sono una sessantina. Queste organizzazioni si riuniscono ogni due anni per il Forum Alternativo Mondiale dell'Acqua. Grazie a dibattiti e atelier, insieme, riflettono e propongono soluzioni alternative perché l'accesso all'acqua potabile diventi un diritto universale.
La Fondazione opera in Francia e nel mondo con azioni di sensibilizzazione e finanzia progetti in vari paesi per offrire l'accesso all'acqua ai più demuniti.

Gli altri settori della Fondazione sono:
"     L'educazione
"     L'economia responsabile
"     Le nuove forme di democrazia

Per maggiori informazioni www.france-libertes.fr

 

 

Stanza dei Portatori d'acqua
INAUGURAZIONE 5 Marzo 2006
Atelier sul Mare, Castel di Tusa - ( ME)

La "Stanza dei Portatori d'Acqua" realizzata da Agnese Purgatorio e Antonio Presti con testi di Danielle Mitterrand e Cristina Bertelli.

Agnese Purgatorio e Antonio Presti

Io sono acqua: il visitatore all'arrivo troverà scritto sulla porta "Io sono acqua" in diverse lingue. Il primo contatto che avrà con lo spazio sarà quello di prendere consapevolezza dell'essere acqua, ricordandosi che il nostro corpo è composto per il 70% di acqua. Con questa consapevolezza, il visitatore si avvicinerà alla stanza come a un luogo di sacralità; entrando avrà la visione di due spazi nettamente divisi: luoghi della memoria, dell'assenza e della purezza. Il primo totalmente bianco realizzato con il sale, metafora dell'assenza dell'acqua, del deserto che nega all'umanità il suo essere acqua. L'altro, totalmente rivestito in rame, è uno spazio trasformato in conduttore di energia, che il visitatore attraverserà per giungere all'origine della purezza. Alla fine del percorso, in una grande fonte di pietra, verserà acqua con petali di rose bianche e foglie di limone. Al risveglio, il giorno dopo, bagnandosi il viso, ritroverà quel mare infinito, negato nello spazio di sale. Concludendo così la sua azione di consapevolezza, si impegnerà ad essere un "Portatore d'acqua".

 

Agnese Purgatorio - Biografia:


nata il 01/03/1964. Vive e lavora tra Bari, Catania e Roma.
Selezione principali mostre e concorsi
2006 - Temporary Identities Digital and Video Art event at Novosibirsk State Art Museum, Russia.
- Indiana International Video Art & Architecture Festival
2005 - Milano e Torino Incontrano… l'Arte concorso a inviti, Milano Palazzo Affari ai Giureconsulti
- bac!05 - international festival of contemporary art in Barcelona sixth edition (catalogo)
2005-2004 - S/ago/me 547,traforo di via Nazionale, Roma, istallazione, Roma (catalogo)
- Self-ish, curated by Kazuko Miyamoto, Gallery Onetwentyeight, New York.
- 500 Spot per Librino, associazione Fiumara d'Arte, Catania - Roma
- Superheroine, Gallery 128 Superheroine, Gallery 128, New York.
2003 - Maternità dell'opera, installazione video e stampe digitali, Galleria Bonomo, Bari (Catalogo, testo Teresa Macrì)
2003-2002 - Extraordinario, Casa d'arte STESICOREA di Antonio Presti, (direzione artistica Teresa Macrì e Paola Nicita), Catania
2002 - Arte Maggio (a cura di Linda Blumberg -Accademia Americana in Roma- e Marilena Bonomo, Sala Murat; Bari (catalogo)
2001 - Mille e una Biennale, Fondazione Bevilacqua La Masa, (a cura di Teresa Macrì), Venezia
1997-1996 - The European Face, The Copenhagen 96 Ferry - M/F Kronborg, Copenhagen: itinerante Danish Cultural Institute, Hannover: Galeria Foyer, Gdansk: PS Gallery, Poznan: Jewish
Culture Centre, Krakow: Fotoforum West, Innsbruck: Weesper Synagoge, Weesp(Amsterdam)
1996 - Comme dans un miroir, (a cura di C. H. Favrod), Musée de L'Elisée, Lausanne
1994 - Vince il Premio European Panorama, selezione internazionale Paris, mostra, Eglise des Jésuites, Arles (catalogo)
1990 - Rotte mediterranee - Biennale d'Arte Mediterranea Giovani, Tipasa, Algeria

 


Antonio Presti

la biografia

Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
I portatori d'acqua
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it