Progetto generale Fiumara d'Arte
2004-2005
Realizzazione
del Museo fotografico all'aperto di Librino
2003-2004
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario

Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze
La Sicilia

Giovedì 23 Marzo 2006

LIBRINO. La carovana dei poeti ha fatto tappa nella chiesa Resurrezione del Signore

 

Una poesia contro gli sprechi

 

IDA SCANDURA

La parola della poesia spazia fino a raggiungere luoghi che nessuna cosa potrebbe raggiungere poiché essa è arte.

Il nuova progetto ideato da Antonio Presti per Fiumara d’arte che ha per titolo «Il Pane non si butta» è ancora una volta devozione alla bellezza, dei luoghi, dell’arte, delle persone e con il coinvolgimento di circa cento scuole di Catania invita ad una riflessione su un linguaggio poetico che vuole essere chiaro, limpido, vicino a chi lo ascolta.

Che sia soprattutto caldo e fragrante come il pane.

E, in modo particolare, comprensibile ai meno fortunati, ai ragazzi di quartieri a rischio, a chi ha difficoltà di vivere.

L’incontro svoltosi ieri nella chiesa Resurrezione del Signore a Librino è stata la prova di come l’arte in qualsiasi modo espressa possa accomunare un’intera comunità che collabora di nuovo come già fatto per il precedente progetto delle 500 bandiere, per un percorso da fare insieme.

Nel salone della chiesa Resurrezione del Signora di Librino, messo a disposizione da padre Giuseppe Coniglione, sono intervenuti oltre alle diverse associazioni culturali e istituzionali della città appassionati di poesia, giovani studenti, molti abitanti del quartiere.

Per ascoltare le opere di noti poeti come Giancarlo Majorino, Davide Rondoni, Tiziano Rossi, Antonimo Riccardi, Evelina Schatz, Mario Baudino, Laura Silvia Battaglia, Roberto Deider, Francesco Margani convenuti in un reading sotto la direzione artistica di Maria Attanasio e di Roberto Deider che hanno presentato prima le note esplicative di ciascun poeta.

La campagna il Pane non si butta come afferma Presti costituisce la seconda tappa del progetto “500 bandiere” che tolte dall’asse dei servizi saranno consegnate alle scuole che avvieranno una riflessione con gli studenti sui temi della trasformazione intesa come crescita interiore ed esteriore e del divenire della materia, intesa quest’ultima come arricchimento, passaggio da una fase all’altra della vita.

Nella seconda fase del progetto che finirà a maggio prossimo sono previsti una serie di incontri nelle scuole con gli stessi poeti che si confronteranno con gli studenti sul tema dello spreco di risorse e sul valore della parola.

Domani Giancarlo Majorino incontrerà gli studenti della scuola «Manzoni», Evelina Schatz quelli delle scuole «Coppola» e «Malerba», mentre Baudino, Riccardi Rondoni Rossi incontreranno rispettivamente i giovani studenti del «Marconi», «Musco», «Cannizzaro» e «Olivetti».

La campagna «Il Pane non si butta» si concluderà con una serie di lavori fatti dai ragazzi in collaborazione con i docenti a prova che oltre all’aspetto didattico-culturale la finalità è quella di sottolineare i valori a cui ispirarsi.

 

 

 

Rassegna Stampa

                                                                     

 

                                   


 

Antonio Presti

la biografia

Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
I portatori d'acqua
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it