Progetto generale Fiumara d'Arte
2004-2005
Realizzazione
del Museo fotografico all'aperto di Librino
2003-2004
2002
Un chilometro
di tela per Librino
2001


1ª Edizione
Casa degli Artisti

2ª Ed. Casa dei Poeti
3ª Ed. EXTRAordinario

Piano di zona
I quartieri
Istituzioni
Emergenze
La Repubblica

Sabato 31 Dicembre 2005

DOPO TANTI CONTRASTI VERRÀ TUTELATA LA VALLE DI ANTONIO PRESTI.

Fiumara d’Arte tra inferno e paradiso di Stefano Malatesta.

Quante volte ho sentito dare per spacciato Antonio Presti e la sua “Fiumara d’Arte”, il più noto e il più stravagante esempio di Land Art che ci sia in Italia: una serie di manufatti artistici sparsi lungo la valle del Tusa, nella Sicilia che guarda il Tirreno, tra Cefalù e Milazzo per prendere molto ampie le coordinate....

Il Sole 24 Ore

Mercoledì 28 Dicembre 2005

DECISIONE DELL’ARS PER SALVAGUARDARE IL PARCO DI SCULTURE NEL MESSINESE.

Fiumara diventa un percorso culturale di Nino Amadore.

MESSINA. Il parco di sculture di Fiumara d’arte nella zona di Castel di Tusa in provincia di Messina è un patrimonio da salvare e valorizzare....

Il Riformista

Sabato 17 Dicembre 2005

FIUMARA D’ARTE. UNA LEGGE HA RICONOSCIUTO IL DIRITTO DI CITTADINANZA DELL’OPERA VOLUTA DA ANTONIO PRESTI.

Così la finestra sul mare, che non si vedeva ma c’era, non è stata scardinata.

Se Il Codice da Vinci finisce con un’opera monumentale....

Centonove

Venerdì 16 Dicembre 2005

IN CIFRE. Così il progetto di Kenzo Tange.

CATANIA. Il quartiere di librino nasce nei primi anni ’70, ed oggi conta una popolazione di quasi 70mila abitanti. Previsto nel Piano Regolatore Generale di Luigi Picconato, adottato nel 1964 e approvato nel 1969, nel 1970 venne affidata la realizzazione del piano....

Centonove

Venerdì 16 Dicembre 2005

MA LIBRINO PUÒ ATTENDERE. Il sostegno degli intellettuali non è bastato a ridare dignità alla periferia etnea. Storia simbolo di un quartiere che racconta il degrado e l’emarginazione. Fra promesse politiche mai mantenute....

Centonove

Venerdì 16 Dicembre 2005

PATRIMONIO. FIUMARA D’ARTE, VINCE LA BELLEZZA.

Dopo anni di battaglie, le opere volute dal mecenate di Fiumara d’Arte, Antonio Presti, vengono riconosciute dalla Regione. Che ne finanzia il restauro e la fruizione.

Il parco sculture inserito in un precorso turistico-culturale. Antonio Presti: <<È il riconoscimento di un valore etico>>....

La Sicilia

Venerdì 16 Dicembre 2005

BILANCIO REGIONALE. IMPUGNATE LE VARIAZIONI.

TUSA. La Fiumara d’arte diventa legge di William Castro.

Dopo venti anni di battaglia, alla fine l’ha spuntata l’arte, “Fiumara d’arte”....

La Repubblica

Venerdì 9 Dicembre 2005

LA FONDAZIONE JAZZ E IL RESTAURO DELLE OPERE: DOPO LE PROTESTE DEI DUE FONDATORI, ARRIVA IL SOCCORSO ECONOMICO DELLA REGIONE.

BRASS E FIUMARA. PRECARIATO ADDIO

La Regione sana due situazioni di precariato culturale: Brass Group e Fiumara d’Arte. Il primo diventa una Fondazione, la seconda ottiene un finanziamento annuo che consente di intervenire per salvare dal degrado le opere volute da Antonio Presti....

La Gazzetta del Sud

Venerdì 9 Dicembre 2005

CONTRIBUTO ANNUALE DI 70 MILA EURO. SÌ A FIUMARA D’ARTE.

PALERMO – La Regione ha riconosciuto formalmente la Fiumara d’Arte. Dopo anni di battaglie, le sculture monumentali di Fiumara d’Arte, il parco scultoreo del Messinese, vengono aiutate dal Governo regionale che ieri ha approvato l’istituzione del percorso turistico culturale che ingloba Fiumara d’Arte....

La Sicilia

Lunedì 28 Novembre 2005

Giovani e arte per riqualificare il fiume Oreto

Protocollo tra Biblioteca comunale e «Fiumara d’arte»

Il presidente della II Terrani: «Grande stimolo dagli studenti»

Coinvolgere i giovani palermitani nello studio del fiume Oreto, riappropriandosi così di uno dei luoghi simbolo della loro città, è l’obiettivo del progetto denominato «Io sono il fiume Oreto dell’umanità», che si realizzerà a breve nell’ambito dell’iniziativa «Una poesia per l’Oreto - la parola della devozione alla bellezza»....

Giornale di Sicilia

Venerdì 25 Novembre 2005

Via libera al protocollo d’intesa con la Biblioteca. Scopo dell’iniziativa è coinvolgere i giovani nello studio del corso  d’acqua. Resta fermo il progetto per il museo all’aperto

Una poesia per far rinascere l’Oreto, accordo tra Comune e Fiumara d’Arte....

Giornale di Sicilia

Venerdì 18 Novembre 2005

Arrivano i poeti per l'Oreto

Gireranno in motoape

Si rimette in moto la macchina di Antonio Presti, fondatore della Fiumara D’arte, che ieri ha presentato agli studenti della scuola media Quasimodo e ai ragazzi del quarto anno della facoltà di Architettura il progetto, giunto al secondo anno, «Io sono il fiume Oreto dell’Umanità»....

La Sicilia

Venerdì 28 Ottobre 2005

LETTERA DI 5 DIRIGENTI SCOLASTICI. <<LIBRINO CRESCE ANCHE CON FIUMARA D’ARTE>>.

Non hanno del tutto condiviso l’intervista pubblicata su queste pagine a padre Alfio Spampinato, per molti anni parroco a Librino e oggi cappellano militare in una base dell’Aeronautica in provincia di Roma, il quale sosteneva che il quartiere negli ultimi anni ha fatto un notevole passo indietro....

Giornale di Sicilia

Giovedì 20 Ottobre 2005

LA CITTA’ E LA NATURA. Da gennaio a maggio gli artisti in ottanta scuole. L’iniziativa è del patron di Fiumara d’Arte, Presti. La bonifica a due settimane dalla conclusione

Versi e rime per il recupero del fiume

Trentadue poeti sbarcano sull’Oreto....

La Sicilia

Giovedì 13 0ttobre 2005

<<IL PANE NON SI BUTTA>>.PROGETTO ETICO PER LE SCUOLE.

Al via nelle scuole il progetto <<Il pane non si butta>>, nuova iniziativa di Fiumara d’arte, l’associazione di Antonio Presti. L’obiettivo è quello di educare i ragazzi ad una nuova consapevolezza dei consumi e per farlo è stato scelto l’alimento simbolo per le tavole di tutto il mondo, il pane.

Chiara Murabito

La Sicilia

Giovedì 13 0ttobre 2005

L’INIZIATIVA. FIUMARA D’ARTE: <<IL PANE NON SI BUTTA>>. UN NUOVO PROGETTO ETICO PER LE SCUOLE.

Contro lo spreco, il consumismo e la cultura sterile dell’abbondanza l’invito a trasformare ogni bene, come in natura. Il pane come simbolo di vita, di giustizia, di fratellanza....

Giornale di Sicilia

Giovedì 13 0ttobre 2005

ASSE DEI SERVIZI. NON SVENTOLANO PIÙ I VESSILLI CREATI DAGLI STUDENTI SU INVITO DI ANTONIO PRESTI.

Librino, le <<bandiere etiche>> ritornano in classe.

L’avranno notato in tanti: sull’Asse dei servizi non sventolano più le bandiere etiche.

....

La Gazzetta del Sud

Giovedì 13 0ttobre 2005

UN PROGETTO PER LIBRINO CURATO DA FIUMARA D’ARTE.

È stato presentato nell’aula magna della scuola media Cavour, il progetto <<Il pane non si butta>>, ideato e promosso dall’associazione Fiumara d’Arte nell’ambito di iniziative in favore del quartiere di Librino....

Giornale di Sicilia

Giovedì 6 Ottobre 2005

ISTITUTO COMPRENSIVO ARMAFORTE

Forum con il sindaco di Altofonte, che annuncia i progetti per la riqualificazione del fiume. Difficoltà per la realizzazione

del palazzetto dello sport: la morte del titolare dell’impresa ha impedito l’inizio dei lavori, previsto per il primo settembre.

Vincenzo Di Girolamo:

«L’Oreto senza scarichi fognari. Entro l’anno la gara d’appalto»....

La Sicilia

Mercoledì 5 Ottobre 2005

LE <<BANDIERE ETICHE>> RITORNANO NELLE SCUOLE.

Il <<valore non si butta>>. Si trasforma. Per tutta l’estate le <<bandiere>>, ideate e realizzate dai ragazzi di cinquanta scuole catanesi dopo un’attenta riflessione sui problemi dell’etica, hanno rallegrato l’asse dei servizi....

La Sicilia

Mercoledì 5 Ottobre 2005

LA SOLLECITAZIONE DI FIUMARA D’ARTE. PER ANTONIO PRESTI <<IL VALORE NON SI BUTTA, SI TRASFORMA>>. LA NUOVA CAMPAGNA IN DIFESA DEL <<PANE>>.

Ritornano le bandiere etiche. NUOVA METAMORFOSI. Rimosse dai pali dell’asse dei servizi tornano alle scuole che ne faranno quadri....

Centonove

30 Settembre 2005

PRESTI, LA BELLEZZA DEL CORAGGIO di Marcello Scurria

PALERMO. Un uomo semplice, cinquantenne in manica di camicia è al centro fra Tommaso Romano (dx) ed il prof. Aurelio Pes (sx). Si chiama Antonio Presti, neanche sapevo che la lotta alla mafia avesse fra le sue fila esponenti tanto carismatici come il nostro....

Interni

Settembre 2005

SOGNI D’ARTE – PROGETTO DI ANTONIO PRESTI

Se la camera d’albergo è un opera d’arte, chi ne usufruisce entra a far parte dell’opera stessa, concretizzando l’utopia dell’arte come esperienza totale. Seguendo questo teorema, Antonio Presti, mecenate siciliano “devoto alla bellezza”, ha commissionato a quattordici importanti artisti contemporanei altrettante stanze del suo albergo a Castel di Tusa, in provincia di Messina....

Per Salvare Palermo

Settembre-Dicembre 2005

Una poesia per l’Oreto. La parola della devozione alla bellezza

E’ passato un anno da quando Antonio Presti, già impegnato da tempo sul fronte di Catania con il progetto per il quartiere periferico di Librino e nella zona di Tusa con la lotta per il riconoscimento delle opere della Fiumara d’Arte, ha deciso di impegnarsi pubblicamente anche a Palermo per il fiume Oreto.....

Giornale di Sicilia

Mercoledì 24 Agosto 2005

LA MOSTRA NEL CASTELLO DEI VENTIMIGLIA A CASTELBUONO.

Nasce da un progetto di Antonio Presti, e coniugherà l’idea di bellezza con quella di luogo della memoria di Antonella Filippi....

La Sicilia

Mercoledì 10 Agosto 2005

LO DICO ALLA SICILIA. <<Quelle bandiere ogni mattina sono un’iniezione di energia>> di Giancarlo Severini.

Sono un dipendente dell’aeroporto. Ogni mattina percorro l’Asse dei servizi che dal Tondicello della Playa raggiunge l’imbocco alle autostrade....

Giornale di Sicilia

Domenica 7 Agosto 2005

IL CANTAUTORE BOLOGNESE PROTAGONISTA IN SICILIA. ANTONIO PRESTI GLI HA CHIESTO DI CREARE UNA STANZA NELLA SUA STRUTTURA ARTISTICO ALBERGHIERA di Antonella Filippi.

Lucio Dalla <<architetto>> all’Atelier sul Mare di Tusa....

La Gazzetta del Sud

Sabato 6 Agosto 2005

FIUMARA D’ARTE, INTERVENTO DEL CONSIGLIERE DI CIAMPI.

Il consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico alla presidenza della Repubblica prof. Louis Gordart con una nota inviata al presidente del Consorzio Internazionale <<Valle dell’Halaesa>>....

Patine

Maggio-Agosto 2005

LIBRINO (CATANIA): POESIA E BANDIERE di Piera Mattei

Nel pomeriggio di un giorno di maggio, dall’oblò di un aereo in salita guardavo Catania, distesa tra le falde dell’Etna e il mare. Mi tornavano in mente i versi della Ginestra leopardiana, la sfida degli uomini alla realtà “naturale”....

Arte Incontro – In Libreria

Luglio-Settembre 2005

CINQUECENTO BANDIERE PER ESSERE CITTÀ di M. Rachele Fichera

Si inaugura nella mia città una mostra fuori dagli schemi di un piccolo esercito di autori, coinvolti da Antonio Presti, ideatore di eventi visionari per genere e dimensioni: è lui stesso a suggerirmi questa definizione, durante il nostro incontro;

....  

In Viaggio- Sicilia da scoprire

Luglio 2005

FIUMARA MOLTO AMARA.

Il parco è salvo, ma il futuro resta incerto. Dopo 20 anni di dibattiti, polemiche, ordinanze e processi, Antonio Presti, mecenate siciliano dell’arte e della cultura, è riuscito per ora nel suo intento....  

Exibart/onpaper

giugno-luglio 2005

Palermo, ipotesi “Fiumara d’Arte” lungo il corso del fiume Oreto

Giovedì 12 maggio ad Altofonte (Palermo) è stato firmato il protocollo di intesa per il progetto del museo a cielo aperto del Fiume Oreto, tra il Comune di Altofonte, la Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo e l’associazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti....

Giornale di Sicilia

Mercoledì 29 Giugno 2005

PRESENTATI I PLASTICI DEI RAGAZZI DELLA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CHE HANNO PARTECIPATO A UN CORSO DI SCENOGRAFIA. IL PRESIDENTE DI FIUMARA D’ARTE PRESTI: <<GIOVANI SENSIBILI>>.

Progetti di panchine, ponti e aree verdi. Oreto, la rinascita parte dagli studenti.

Per la rinascita della valle dell’Oreto, Maria Alcacer immagina un gioco di pavimenti e un alternarsi di zone d’ombra e di luce dove i bambini potranno giovare e riposare....  

Giornale di Sicilia

Mercoledì 29 Giugno 2005

Presentati i plastici dei ragazzi della facoltà di Architettura che hanno partecipato a un corso di scenografia. Il presidente di Fiumara d’arte Presti: «Giovani sensibili»

Progetti di panchine, ponti e aree verdi

Oreto, la rinascita parte dagli studenti....

Il Giornale dell’Arte

Giugno 2005

SICILIA. PRESTI CHIUDE LA FINESTRA. L’inventore del parco di sculture di <<Fiumara d’Arte>> oscura con un telo la <<Finestra sul mare>> di Tano Festa e denuncia il disinteresse delle autorità locali.

PALERMO. Un gesto dimostrativo per denunciare l’abbandono in cui versano le opere di Fiumara d’Arte: promotore dell’ennesima azione di ribellione contro il silenzio delle istituzioni è Antonio Presti....

Kermes – La Rivista Del Restauro

Aprile/Giugno 2005

IL DIBATTITO – Appello per la Fiumara d’Arte di Giuseppe Basile

Difficilmente si potrebbe rintracciare un esempio più calzante di quello che Cesare Brandi intendeva per “restauro preventivo” (concetto, sia detto tra parentesi, assai più ampio di quello che noi oggi indichiamo con “conservazione preventiva”) del grande “bifrontale” dicromo di Pietro Consagra....

Corriere della Sera - Io donna

Sabato 28 Maggio 2005

LE STANZE DELL’ARTE. A Catania, una squadra di creativi ha trasformato una dimora ottocentesca in una casa museo aperta al pubblico. Invitato a scoprirvi il piacere per la visione di Ilaria Bellantoni.

Sostiene Antonio Presti che una casa deve suscitare stupore, e che arredare non è affatto una scienza esatta: a volte le cose devi vederle, poi inizi a sentirle....

Arte e Critica

Aprile/Maggio 2005

APPELLO PER LA FIUMARA D’ARTE di Giuseppe Basile.

Se non ci fosse il rischio della banalità verrebbe da dire che nella zona tra i Nebrodi che ospita la Fiumara d’Arte si è venuta a creare una situazione tipicamente pirandelliana....

Oggi

Mercoledì 18 Maggio 2005

È STATO CHIUSO, PER ABBANDONO, UN PARCO DI SCULTURE ALL’APERTO.

RIAPRITE LA FIUMARA D’ARTE. Le opere di uno dei più singolari musei siciliani, collocate nel letto di un fiume, cadono a pezzi. Il suo creatore, per protesta, le ha coperte con un telone. In attesa di un giusto intervento dello Stato di Vittorio Sgarbi

....

La Sicilia

Martedì 17 Maggio 2005

<<IL VALORE DELL’IMPEGNO DI QUELLE BANDIERE A LIBRINO>>.

Da mesi sentivo parlare di Fiumara d’arte, di Antonio Presti, di scuole, di Librino, di bandiere… e tra me e me pensavo… <<uno dei soliti progetti>>. E poi un giorno, uscito da casa per andare verso l’aeroporto, invece di trovarmi quella triste strada verso quel luogo voluto <<triste>> mi sono ritrovato davanti....

La Repubblica

Sabato 14 Maggio 2005

LE IDEE. Il grande equivoco dei musei a Palermo.

Un giorno o l’altro bisognerà pure enumerare tutti i musei che sono stati proposti a Palermo negli ultimi dieci o quindici anni, da quando cioè, in ritardo come sempre su altre realtà, anche in Sicilia si capì che la politica culturale poteva essere una buona vetrina promozionale....

La Sicilia

Venerdì 13 Maggio 2005

AMBIENTE. ACCORDO TRA IL COMUNE DI ALTOFONTE, L’UNIVERSITÀ E L’ASSOCIAZIONE FIUMARA D’ARTE.

L’Oreto entro un anno sarà museo a cielo aperto.

Con le prime quattro opere monumentali di artisti contemporanei, che saranno istallate nel giro di un anno, il fiume Oreto diventerà un museo all’aperto....

Giornale di Sicilia

Venerdì 13 Maggio 2005

LA CAMPAGNA. L’arte lungo l’Oreto. Se il comune dice sì.

Aprile 2004: Presti lancia il progetto di un museo all’aria aperta nella Valle dell’Oreto. Maggio 2005: il Comune fa sentire la sua voce, si può fare, pur con qualche paletto. L’arte sulle sponde del fiume adesso potrebbe essere un traguardo molto più....  

Giornale di Sicilia

Venerdì 13 Maggio 2005

IL PROGETTO. ALLA MANIFESTAZIONE PRESENTI GLI STUDENTI, COL SINDACO E IL PRESIDE DI ARCHITETTURA.

Ad Altofonte siglata l’intesa per il museo sul fiume.

ALTOFONTE. La mia vita scorre come una pietra lungo quel fiume che non ha paura di diventare mare. Le parole sono di Gregory Corso, il poeta della beat generation.

....

La Sicilia

Venerdì 13 Maggio 2005

LO DICO ALLA SICILIA. <<Un grazie per quelle 500 bandiere>>.

Sono una turista <<straniera>>, o meglio una siciliana che da dieci anni vive a Bellino per motivi di lavoro. Quando lasciai Catania lasciai anche il desiderio di una città diversa, lasciai l’utopia di una città dalle mille potenzialità e dalle innumerevoli inefficienze....

Giornale di Sicilia

Venerdì 13 Maggio 2005

LA CAMPAGNA. A <<Ditelo a Rgs>> dibattito sul recupero della Valle. Avanti: <<Non vogliamo cemento armato>>. Presti: <<Sono sculture temporanee>>.

SULL’ORETO IL COMUNE AVVERTE: L’ARTE SI, MA NIENTE OPERE ABUSIVE....

Giornale di Sicilia

Venerdì 13 Maggio 2005

LA CAMPAGNA

L’arte lungo l’Oreto

Se il Comune dice sì

Aprile 2004: Presti lancia il progetto di un museo all’aria aperta nella Valle dell’Oreto. Maggio 2005: il Comune fa sentire la sua voce, si può fare, pur con qualche paletto....

Giornale di Sicilia

Martedì 10 Maggio 2005

IL PRESIDENTE SCRIVE ALLA FIUMARA D’ARTE

CATANIA, PROGETTO LIBRINO: APPREZZAMENTO DI CIAMPI.

PALERMO. <<Diffondere i principi etici inderogabili della nostra costituzione nelle scuole è il miglior modo per affermare i valori della democrazia, per consolidare una cittadinanza autentica, condivisa e partecipe>>....

La Sicilia

Martedì 10 Maggio 2005

MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA AI PARTECIPANTI AL PROGETTO. <<Bandiere etiche>>: l’apprezzamento di Ciampi.

Le <<bandiere etiche>>, che sventolano sull’asse dei servizi che da Librino porta al centro di città, sembrano sentinelle a presidio dell’impegno ad essere uomini e cittadini consapevoli e attenti ai valori dell’etica....

Giornale di Sicilia

Domenica 8 Maggio 2005

MESSINA. Appello per l’area in degrado. Sei sindaci con Presti <<Salvate la Fiumara>>.

MESSINA. I sindaci dei comuni messinesi di Castel di Lucio, Motta D’Affermo, Pettineo, Tusa, Santo Stefano di Camastra e Reitano, si uniscono per dare sostegno a Fiumara d’Arte....

La Gazzetta del Sud

Sabato 7 Maggio 2005

IL CONSORZIO INTERCOMUNALE A FAVORE DI “FIUMARA D’ARTE”.

Azione politica unitaria in favore di “Fiumara d’Arte” del Consorzio intercomunale “Valle dell’Halaesia”. I sindaci dei comuni di Castel di Lucio, Motta d’Affermo, Pettineo, Tusa, Santo Stefano di Camastra e Reitano riuniti in seduta straordinaria

....

La Sicilia

Venerdì 6 Maggio 2005

CATANIA. La manifestazione promossa da Antonio Presti.

FIUMARA DI BANDIERE A LIBRINO di Alessandra Bonaccorsi.

CATANIA. Sventolano appese ai pali d’illuminazione lungo l’asse dei servizi, accompagnano gli automobilisti dalla città fino a Librino e scorrono una dopo l’altra fino al carcere di Bicocca e all’aeroporto Fontanarossa....

La Sicilia

Venerdì 6 Maggio 2005

IL PROMOTORE E MECENATE. <<Così intendiamo superare le situazioni di disagio e marginalità>>.

Antonio Presti non può che ritenersi soddisfatto: al suo invito hanno risposto in tanti, manifestando quella voglia di cambiamento che aleggia tra i grattacieli colorati di Librino....

La Sicilia

Venerdì 6 Maggio 2005

L’INIZIATIVA. Fiumara d’Arte e il mecenate Antonio Presti in prima fila e con un obiettivo da centrare: la valorizzazione del quartiere di periferia.

500 bandiere, una sola città. LIBRINO. Ieri, dinnanzi ad oltre duemila studenti, la cerimonia di consegna delle bandiere etiche....

La Sicilia

Venerdì 6 Maggio 2005

LIBRINO. Il quartiere diventa città con le bandiere colorate da duemila studenti.

Grande festa, ieri a Librino, a conclusione del progetto <<500 bandiere per essere città>>.

Tantissimi drappi di stoffa colorati hanno segnato quella sorta di percorso <<obbligato>> attraverso il quale duemila studenti....

Centonove

Venerdì 6 Maggio 2005

CATANIA-FIUMARA D’ARTE PORTA A TERMINE IL PROGETTO CHE HA COINVOLTO 50 SCUOLE. CINQUECENTO BANDIERE ETICHE A LIBRINO.

CATANIA. Sono stati gli studenti delle 50 scuole catanesi che hanno aderito al progetto, ad installare, giovedì 5 maggio, le 500 bandiere etiche nei pali dell’illuminazione dell’asse dei servizi di Bicocca....

Giornale di Sicilia

Giovedì 5 Maggio 2005

INIZIATIVA DEGLI STUDENTI CATANESI. Solidarietà a Librino con <<500 bandiere>>.

CATANIA. Ribadire che non esiste differenza tra centro e periferia e riscoprire lo spirito di cittadinanza. Con quest’intento oggi circa duemila studenti delle 50 scuole catanesi, che hanno aderito al progetto <<500 Bandiere per essere città>>, visiteranno il quartiere Librino guidati dagli alunni delle scuole della borgata....

La Sicilia

Mercoledì 4 Maggio 2005

LE 500 BANDIERE ETICHE. DOMANI GRANDE FESTA.

Domani giovedì, alle 11, a Librino, nello spiazzo antistante la chiesa Resurrezione del Signore, si terrà la cerimonia della consegna delle <<<Bandiere etiche>>, a conclusione dei mesi di lavoro che hanno coinvolto duemila studenti di 50 scuole catanesi. Le 500 bandiere etiche realizzate dai ragazzi, su iniziativa di <<Fiumara d’Arte>>, sono state in mostra ai Benedettini e ora sventolano sui pali dell’asse dei servizi per Bicocca....

Cult

Maggio 2005

TURISMO di Marcello Clausi

Atelier sul mare, esclusivo albergo d’arte.

È facile perdersi, restare a guardare, chiudersi dentro, intrufolarsi in ogni stanza, restando immobili a guardare cosa avviene all’interno....

Trenta & Lode

Maggio 2005

C’era una volta la Finestra sul mare e adesso non c’è più

Pochi passi sulla sabbia, un sole cocente che picchia in testa e scintilla sul mare turchese che fa da sfondo, un’atmosfera da sogno coinvolge interamente gli spettatori, sospesi ed ammaliati. Un canto soave e antico si spande nell’aria dalle corde vocali e direttamente dal cuore di una donna, in broccato rosso, che sta in piedi dentro una gigantesca porta blu....

La Sicilia

Sabato 30 Aprile 2005

IL DEGRADO PAESSAGGISTICO E DELLE OPERE D’ARTE

Clamorosamente, l’ideatore di Fiumara d’arte Antonio Presti denuncia, con un esposto alle Procure di Palermo e Mistretta, il grave, colpevole disinteresse delle istituzioni locali e regionali....

Centonove

Venerdì 29 Aprile 2005

UN CLIMA PACIFICO E FESTOSO PER LA DENUNCIA DEL MECENATE DI CASTEL DI TUSA CHE VEDE LE SUE SCULTURE ABBANDONATE. UN DISINTERESSE CHE NON SMETTE DI STUPIRE.

 Salvare la Fiumara d’arte ....

Giornale di Sicilia

Giovedì 28 Aprile 2005

FIUMARA D’ARTE, NUOVO SCONTRO PRESTI-REGIONE.

Esposto del mecenate: le opere sono pericolose. Pagano: parola ai giudici.

PALERMO. Da un lato Antonio Presti usa l’arma delle denunce. Dall’altro la Regione respinge al mittente ogni attacco. Su Fiumara d’Arte – la galleria di installazioni di Tusa – si celebra un nuovo scontr....

La Sicilia

Giovedì 28 Aprile 2005

FIUMARA D’ARTE. ANTONIO PRESTI DENUNCIA AUTORITÀ LOCALI E REGIONALI.

Dopo la chiusura virtuale della <<Finestra sul mare>> di Tano Festa, Antonio Presti prosegue nella sua protesta per il degrado delle opere di Fiumara d’Arte presentando una denuncia contro gli enti istituzionali....

La Gazzetta del Sud

Giovedì 28 Aprile 2005

PRESTI DETERMINATO. L’ASSESSORE PAGANO: HA MANCATO DI RISPETTO ALLE ISTITUZIONI.

“Fiumara d’arte”, le carte in Procura a Palermo e Mistretta.

PALERMO – Dopo la chiusura virtuale della <<Finestra sul mare>> di Tano Festa, Antonio Presti prosegue nella sua protesta per il degrado delle opere di “Fiumara d’Arte” presentando una denuncia contro gli enti istituzionali....

L'Espresso

Giovedì 28 Aprile 2005

ARTE CONTEMPORANEA – Fiumara senza festa.

Da oggi in Sicilia conta un’opera d’arte in meno. La “Finestra sul mare” di Tano Festa, uno dei gioielli di Fiumara d’Arte, visionario museo all’aperto realizzato vent’anni fa dal mecenate Antonio Presti (con opere, tra gli altri, di Consagra, Nagasawa e Dorazio-Marini). È oscurata da una spessa tenda....

Il Manifesto

Giovedì 28 Aprile 2005

QUANDO L’ARTE È UN RISCHIO PER IL PUBBLICO.

Dopo la <<chiusura>> simbolica con un telone blu della scultura di Tano Festa sulla spiaggia siciliana di Villa Margi, nel museo all’aperto Fiumara d’Arte, Antonio Presti denuncia alla procura di Palermo gli enti istituzionali....

La Gazzetta del Sud

Martedì 26 Aprile 2005

TUSA. FIUMARA D’ARTE DIVENTA “CASO” INTERNAZIONALE.

Danielle Mitterrand solidarizza con Antonio Presti.

La chiusura di “Fiumara d’Arte” fa rumore anche Oltralpe.

TUSA – Il caso di Fiumara d’Arte, il museo all’aperto realizzato da diversi artisti, diventa un caso internazionale....

Giornale di Sicilia

Martedì 26 Aprile 2005

IL <<MUSEO ALL’APERTO>> DI TUSA. LA VEDOVA DEL PRESIDENTE FRANCESE MITTERRAND SCRIVE AL MECENATE PRESTI: <<ISTITUZIONI INDIFFERENTI>>. ALLA PROTESTA ADERISCE UN GRUPPO DI POETI.

 <<Non lasciate morire Fiumara d’arte>>. Nuovo appello da intellettuali e politici.....

Giornale di Sicilia

Martedì 26 Aprile 2005

CULTURA. IL SINDACO: <<APRIAMO UN DIALOGO SERIO>>.

La provocazione di Fiumara d’Arte. Santo Stefano: Presti va ascoltato.

SANTO STEFANO DI CAMASTRA. La provocazione di Antonio Presti di chiudere la <<finestra sul Mare>> di Tano Festa come atto di contestazione alle istituzioni per l’incuria e l’abbandono delle opere della <<Fiumara d’Arte>> merita rispetto e attenzione....

La Sicilia

Martedì 26 Aprile 2005

DANIELLE MITTERAND: <<DIFENDIAMO L’INTEGRITÀ DI FIUMARA D’ARTE>>

Grazie ai contatti che la Fondazione <<France Libertés>>, che presiedo, ha attivato in Sicilia, posso seguire con attenzione le vicende dell’Associazione di Fiumara d’Arte, il parco scultoreo che Antonio Presti ha generosamente donato al mondo intero....

La Sicilia

Lunedì 25 Aprile 2005

LA <<FINESTRA>> APRE IL DIBATTITO

La provocazione di Presti. Dopo la <<chiusura>> dell’opera botta e risposta con Pagano e Granata.

La provocazione di Antonio Presti ha colpito nel segno. La polemica chiusura della <<Finestra sul mare>>, l’enorme scultura realizzata da Tano Festa a Villa Margi per <<Fiumara d’arte>>, ha fatto scalpore. Ne hanno parlato quotidiani, televisioni, riviste specializzate....

La Gazzetta del Sud

Lunedì 25 Aprile 2005

DOPO LA PROTESTA, GRANATA DEFINISCE “APOCALITTICHE” LE IDEE DELL’AUTORE DI FIUMARA D’ARTE.

Dalla Regione duro giudizio sull’iniziativa di Presti.

PALERMO - <<Leggo poche idee e molto confuse sulla vicenda di Fiumara d’arte, sollevata a ragione, anche se con toni apocalittici e auto referenziali da parte di Presti, che non è il tutore della bellezza in Sicilia>>....

La Repubblica

Domenica 24 Aprile 2005

FIUMARA D’ARTE COME METAFORA.

Può essere ingeneroso, oggi, decretare la sconfitta definitiva di quella scommessa, ma certo le condizioni in cui versano per ragioni differenti e parallele sia Gibellina che la Fiumara d’Arte denunciano una incomprensione e un ostracismo che sono lo specchio di un deficit culturale complessivo....

La Gazzetta del Sud

Domenica 24 Aprile 2005

DDL PRESENTATO DAL VICE PRESIDENTE ARS

Stanziamento per “Fiumara d’arte”.

Con riferimento alla paventata chiusura di “Fiumara d’Arte” Salvo Fleres, vice presidente vicario dell’Ars, ha presentato un ddl per stanziare 200 mila euro, destinati alla conservazione e alla fruizione dell’importante sito artistico siciliano, voluto da Antonio <Presti....

Giornale di Sicilia

Sabato 23 Aprile 2005

TUSA. L’IDEATORE DEL MUSEO ALL’APERTO ORGANIZZA UNA FESTA PER CHIEDERE ALLA REGIONE UN PROVVEDIMENTO CHE LO DICHIARI PARCO CULTURALE. E IN SPIAGGIA ARRIVANO IN MIGLIAIA.

Fiumara d’Arte, chiude la <<Finestra>>. Presti: <<Una legge per la salvaguardia.

TUSA. Ieri è calato un drappo.... 

La Repubblica

Sabato 23 Aprile 2005

LA PROTESTA. MESSINA, IL PROMOTORE ANTONIO PRESTI ACCUSA REGIONE E COMUNI PER IL DEGRADO DELLE OPERE.

In rovina le sculture di Fiumara velo funebre sul parco dell’arte.

TUSA (MESSINA) – Chiuso per abbandono, per degrado avanzato, per menefreghismo manifesto. La Fiumara d’arte, il parco di sculture a cielo aperto creato da Antonio Presti....

La Gazzetta del Sud

Sabato 23 Aprile 2005

Denunciato il disamore per “Fiumara d’Arte”. Irritata reazione di Pagano.

Chiude la “Finestra sul mare”. Gli artisti solidali con Presti

VILLA MARGI DI REITANO - <<Sono molto felice di questa azione di grande vitalità. La presenza di tanti giovani mi sembra la risposta più giusta all’immobilismo delle istituzioni....

La Sicilia

Sabato 23 Aprile 2005

La protesta. Chiusa da telo. <<Finestra sul mare>>. Spettacolare e suggestiva manifestazione sulla spiaggia di Tusa.

Tusa. Sulla spiaggia una suggestiva e spettacolare manifestazione di protesta contro l’indifferenza del potere politico verso l’arte....

Centonove

Venerdì 22 Aprile 2005

Abbandonato dalle istituzioni il grande museo a cielo aperto che il mondo ci invidia. Intellettuali e studenti si danno appuntamento alla Fiumara d’Arte. Per dire basta e gridare: Vergogna.

LA FINESTRA CHIUSA. Artisti, intellettuali e studenti si danno appuntamenti alla Fiumara d’Arte per una imponente manifestazione di protesta. Il mecenate Antonio Presti: <<Grideremo basta>>....

La Sicilia

Venerdì 22 Aprile 2005

OGGI CHIUDE <<PER INDIGNAZIONE>> LA <<FINESTRA SUL MARE>>.

Cala il sipario sulla <<Finestra sul Mare>>. Un sudario blu notte griderà in tutte le lingue <<chiuso>>. Chiuso per indignazione. Perché lo Stato, o meglio chi lo rappresenta in Sicilia, dopo avere ignorato le opere d’arte disseminate nel paesaggio che va da Tusa a Santo Stefano di Camastra....

La Gazzetta del Sud

Venerdì 22 Aprile 2005

S. STEFANO DI CAMASTRA. Alle 12 un telone coprirà la “Finestra sul mare”. Troppa incuria, dopo 20 anni giù il sipario su Fiumara d’Arte di Rosario Raffaele.

SANTO STEFANO DI CAMASTRA – A mezzogiorno Antonio Presti, ideatore di uno dei più grandi e prestigiosi musei a cielo aperto, meglio conosciuto come Fiumara d’Arte, lascerà calare il sipario sull’opera di Tano Festa realizzata negli anni ’80 sulla spiaggia di Villa Margi di Reitano....

La Stampa

Venerdì 22 Aprile 2005

CINQUECENTO INTELLETTUALI LANCIANO OGGI UN APPELLO ALLO STATO PER SCONGIURARE IL DEGRADO DELLA SINGOLARISSIMA INSTALLAZIONE SICILIANA.

La <<Fiumara d’arte>> crolla: chi la salverà? Guido Curto

CINQUECENTO tra giornalisti, artisti, studenti e intellettuali d’ogni parte d’Italia sono attesi oggi a Santo Stefano di Camastra....

La Repubblica

Venerdì 22 Aprile 2005

IL CASO. Vince il degrado la Fiumara d’arte chiude per protesta.

Si chiama “Monumento ad un poeta morto”, ma è conosciuta come la “Finestra sul mare”: è l’opera che Tano Festa ha ideato per il litorale di Villa Margi, su invito della Fiumara d’arte di Antonio Presti.

E’ stata inaugurata il 24 giugno del 1989, e oggi chiude....

La Sicilia

Mercoledì 20 Aprile 2005

LA FINESTRA CHIUDE

Era nata alla fine degli anni 80 come trasposizione naturale del bozzetto del pittore Tano Festa per il suo “Monumento per un poeta morto”....

La Sicilia

Mercoledì 20 Aprile 2005

IL PROGETTO DI FIUMARA D’ARTE. I lavori di cinquanta scuole in mostra fino al 29 aprile nel cortile e nel chiostro dei Benedettini. L’etica in 500 bandiere. Nuovi linguaggi e nuove forme per esprimere i valori fondanti della società civile. Quando i ragazzi cantano <<il disordine dei sogni>> e la felicità dell’immaginazione....

La Sicilia

Mercoledì 20 Aprile 2005

AI BENEDETTINI. In mostra <<500 bandiere per essere città>>.

Gli allievi di 50 scuole di ogni genere e grado hanno lavorato per mesi sul concetto di etica, si sono interrogati – sotto la guida dei loro professori – sui rapporti tra etica e scienza, politica, economia, lavoro, ambiente, arte, bioetica, società e informazione....

Giornale di Sicilia

Mercoledì 20 Aprile 2005

MONASTERO DEI BENEDETTINI. Immagini ideate e realizzate dagli studenti su un telo bianco. Fiumara d’Arte, ecco le 500 bandiere per Librino.

E’ un colpo d’occhio: le bandiere scorrono una dopo l’altra, sistemate su pannelli in legno. E’ un tripudio di colori, è un susseguirsi d’immagini spesso attinte dal mondo delle favole, da quello dell’arte....

La Gazzetta del Sud

Mercoledì 20 Aprile 2005

MOSTRA AI BENEDETTINI – 500 bandiere per Librino

Sino al 29 aprile 500 bandiere e i manifesti etici realizzati dagli studenti di 50 scuole catanesi nell’ambito del progetto “500 Bandiere per essere città” promosso dall’associazione Fiumara d’Arte per il quartiere di Librino, saranno esposti nel cortile interno e nel chiostro dell’ex monastero dei Benedettini....

La Gazzetta del Sud

Martedì 19 Aprile 2005

Progetto comunale <<Frammenti di natura in città>>

La “ricetta” degli studenti per il recupero ambientale.

Alla presenza del sindaco prof. Umberto Scapagnini, dell’assessore all’Ambiente dott. Orazio D’Antoni, del prof. Angelo Messina del Cutgana, del direttore del Settore tutela ambientale dott. Valerio Ferito, ieri al Palazzetto dello Sport di piazza Spedini si è tenuta la manifestazione conclusiva del progetto <<Frammenti di natura in città>>....

La Sicilia

Martedì 19 Aprile 2005

DA OGGI ESPOSTE AI BENEDETTINI LE 500 <<BANDIERE ETICHE>>. Sarà inaugurata questa mattina ai Benedettini la mostra <<500 bandiere per essere città>>, ultima tappa di un percorso sull’etica rivolto ai giovani. L’’iniziativa è dell’associazione Fiumara d’Arte.

IL PROGETTO DI FIUMARA D’ARTE. SARANNO ESPOSTE FINO AL 29 APRILE. Oltre 500 <<bandiere etiche>> in mostra da oggi ai Benedettini....

La Sicilia

Sabato 16 Aprile 2005

I GIOVANI E IL PENSIERO ETICO. CONVEGNO AL GALILEI.

Nell’aula magna del liceo Galilei ieri pomeriggio si sono trovati in centinaia, studenti delle superiori e delle medie, riuniti insieme per partecipare al convegno sul tema <<Quale etica oggi?>> promosso dall’associazione Fiumara d’arte in collaborazione con l’associazione etnea studi storici-filosofici di Catania e con l’istituto italiano per gli studi filosofici di Napoli....

La Gazzetta del Sud

Sabato 16 Aprile 2005

Convegno di <<Fiumara d’Arte>> con qualificati relatori

L’etica nella quotidianità

<<Non è possibile continuare a delegare alla politica le questioni etiche. La bioetica, i problemi di un’economia di tipo capitalistico e, ancor più, di una società globalizzata, non possono essere più delegati alle istituzioni. Bisogna riportare l’etica nella quotidianità e l’unico modo per farlo è la filosofia, intesa in senso non scolastico>>....

Giornale di Sicilia

Venerdì 15 Aprile 2005

FIUMARA D’ARTE. LE CREAZIONI DEGLI STUDENTI

Bicocca, sull’asse dei servizi le 500 bandiere per Librino

Svolazzeranno per le strade di Librino le cinquecento bandiere create dagli studenti catanesi. <<Chiunque le vedrà dovrà chiedersi: cos’è l’etica?>>. E’ l’invito che viene da Antonio Presti, presidente dell’Associazione “Fiumara d’arte” che ha curato il progetto “500 bandiere per essere città”....

La Sicilia

Venerdì 15 Aprile 2005

OGGI CONVEGNO AL <<GALILEO GALILEI>>

L’etica e le bandiere per Librino

Si svolgerà oggi, a partire dalle 16 nell’auditorium del liceo scientifico Galilei, il convegno “Quale etica oggi?”, promosso dall’associazione Fiumara d’Arte per Librino nell’ambito del progetto “500 Bandiere per essere città”. Dopo il saluto del presidente dell’associazione....

Giornale di Sicilia

Venerdì 1 Aprile 2005

La campagna. Sancito l’accordo tra Presti, il sindaco di Monreale e la facoltà di Architettura. <<Entro il 2005 l’appalto per la rete fognaria>>.

Un museo lungo le rive dell’Oreto. Firmato il protocollo d’intesa.

MONREALE. Il vulcanico Maurizio Cattelan aveva scritto HOLLYWOOD sulla collina di Bellolampo. Che l’arte sia divertissement, provocazione e che abbia anche una funzione sociale è indubbio.... 

Giornale di Sicilia

Venerdì 1 Aprile 2005

MONREALE ACCORDO PER VALLE DELL’ORETO di Maria Modica

La valle del fiume Oreto sarà costellata da opere d’arte a cielo aperto. Il primo passo verso il compimento dell’ambizioso progetto è stato compiuto ieri a Monreale dove è approdata l’iniziativa <<Io sono il fiume Oreto dell’umanità>>. Nell’aula consiliare della cittadina normanna è stato sottoscritto un protocollo d’intesa fra il Comune e l’associazione Fiumara d’Arte che ha promosso il progetto in collaborazione con la Facoltà di Architettura.... 

Das Reisemagazin – Geosaison  

Atelier sul mare – Sizilien

Ein Zimmer wie ein Adrenalistoβ: <<Energia>> heiβt der von Maurizio Mochetti gestaltete Raum. Vor weiβ gekalkten. Wanden leuchten Tisch, Bett und Schrank in einem Rot, das den Gast geradezu anspringt. Der Japaner Hidetochi Nagasawa nannte seine goldglänzende, spartanische Kammer, in der ein Futon über dem messingbeschlangenen Boden zu schweben scheint....

La Sicilia

Venerdì 25 Marzo 2005

Fiumara d’Arte. La seconda fase di <<500 bandiere per essere città>>.

Etica da <<sventolare>> in 50 scuole di Catania. Il 14 aprile al Museo Diocesano inaugurazione della mostra che ospiterà 500 lavori elaborati dagli alunni protagonisti del progetto di Presti.

....

Giornale di Sicilia

Mercoledì 2 Marzo 2005

L’iniziativa di Antonio Presti appoggiata dal Giornale di Sicilia. Concluso il primo dei laboratori. Monumenti da recuperare vicino all’Oreto. Sei proposte dalla facoltà di Architettura.

La facoltà di Architettura che per prima, assieme alle scuole, ha aderito all’iniziativa di Antonio Presti sulla rinascita e valorizzazione della Valle dell’Oreto presenta, attraverso delle proposte di restauro, i primi risultati....

Giornale di Sicilia

Lunedì 28 Febbraio 2005

Falcone. Incontro degli alunni col presidente di <<Fiumara d’Arte>>. CD-ROM, racconti e plastici sull’Oreto. Così partecipiamo al recupero del fiume di Provvidenza Padalino* e Giovanna Guiglia**

Noi alunni dell’istituto comprensivo Falcone, nell’ambito di un progetto volto al recupero della valle dell’Oreto, abbiamo incontrato il presidente dell’associazione culturale <<Fiumara d’Arte>>, Antonio Presti....

Giornale di Sicilia

Lunedì 21 Febbraio 2005

PALERMO FOTO & STORIEIl fiume ospitava cacciatori di allodole e pescatori di anguille. Domani in regalo ai lettori un’antica immagine di gitanti. E per il futuro c’è un progetto di recupero.

Quando sull’Oreto si andava in barca. Contro il degrado museo a cielo aperto.

Chiudi gli occhi per sognare il fiume. No, non farti ingannare da quello che vedi, dai copertoni e dai frigoriferi, perché forse è soltanto un incubo. Immagina l’Oreto come si presentava, quando l’acqua non era ancora un ricordo, quando le barche lo solcavano....

Giornale di Sicilia

Sabato 12 Febbraio 2005

Fiumara d’arte e Presti costruiscono il Museo dell’immagine di Librino.

Cinquecento bandiere, 50 manifesti etici e 50 scuole. Questi i numeri del nuovo progetto promosso d Fiumara d’Arte in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti e con l’associazione Studi storico-filosofici....

La Sicilia

Sabato 12 Febbraio 2005

Scuola Pizzigoni. Presentato il progetto di Antonio Presti per affermare lo spirito di cittadinanza.

I VALORI DI 500 BANDIERE. Ultima tappa un museo contemporaneo a Librino. Ad aprile alcuni filosofi di fama europea discuteranno con gli studenti di etica.

Tante, tante bandiere di tutti i colori, da Fontanarossa a Catania, quali vessilli con cui fare sventolare l’importanza del valore etico....

 La Gazzetta del Sud

Sabato 12 Febbraio 2005

A Librino bandiere con messaggi etici.

Cinquecento bandiere, cinquanta manifesti etici, altrettante scuole coinvolte. Questi i numeri del progetto promosso dall’associazione Fiumara d’Arte in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti e con l’Associazione etnea Studi storico-filosofici....

La Sicilia

Giovedì 10 Febbraio 2005

FIUMARA D’ARTE. In vista della realizzazione a Librino del Museo dell’immagine. PROGETTO <<500 BANDIERE PER ESSERE CITTÀ>>

Domani, alle 10:30, nell’auditorium dell’istituto Pizzigoni, in via Siena 5, sarà presentato il nuovo progetto dell’associazione Fiumara d’Arte dal titolo <<500 bandiere per essere città>>....

L'Unità

Giovedì 10 Febbraio 2005

A Librino l’Etica la fanno i Ragazzini di Salvo Fallica

L’etica come dimensione del cambiamento. La morale come tensione alla trasformazione culturale della società. Una utopia?

No, una nuova idea di Antonio Presti, il mecenate, l’intellettuale che dedica la sua vita alla realizzazione di <<sogni>>. Con progetti reali, come quello di far diventare un quartiere degradato un centro propulsivo di cultura. Di dare speranza a chi vive nella marginalità, di ridare l’orgoglio della propria identità culturale a chi l’ha dimenticata....

Suono

Febbraio 2005

L’Amateur Professionnel – Storie 

Antonio Presti l’ultimo Mecenate di Ornella Rota

La devozione alla bellezza è denominatore comune delle iniziative proposte da Antonio Presti, siciliano, uno degli ultimi mecenati. La musica vi gioca un ruolo rilevante.

Il Progetto Musica prevede: a) “arpe eoliche” che vibrando nel vento diffondano note di Stockhausen, Nono, Berio, Sciarrino, altri, b) sculture dotate di canne di organo a varie altezze, in modo di variare la visuale insieme con l’ascolto, c) un concorso indetto da un gruppo di piccoli paesi per invitare a comporre pezzi per campane, organo e computer....

Giornale di Sicilia

Mercoledì 19 Gennaio 2005

La campagna. Alla media Cipolla il primo incontro con gli studenti di Antonio Presti, ideatore del progetto culturale per salvare l’area attorno al fiume. <<In programma un museo all’aperto>>.La rinascita dell’Oreto parte dai giovani, studieremo come recuperare la valle. Di Giulia Chiappasi....

Giornale di Sicilia

Mercoledì 12 Gennaio 2005

Il progetto di Antonio Presti. Le opere d’arte esposte tra il 2006 e il 2008. E per il museo 40 scuole hanno detto sì.

Hanno detto che sì, l’Oreto vale bene un lavoro, una ricerca, un cartellone, un rilievo sulle sponde del fiume. Quaranta scuole di Palermo hanno raccolto finora l’invito di Antonio Presti. L’ideatore di Fiumara d’Arte ha lanciato un progetto-provocazione: un museo a cielo aperto lungo il fiume-cloaca della città....

   

Vai alla Rassegna Stampa 2006

Vai alla Rassegna Stampa 2004

Vai alla Rassegna Stampa 2003/2

Vai alla Rassegna Stampa Varie

Torna su

Antonio Presti

la biografia

Tesi di laurea e studi
sulla Fiumara d'Arte
Storia della Fiumara
I portatori d'acqua
Nagasawa
La barca dell'invisibile
Consagra
La materia poteva non esserci
 L'appello
al Presidente
della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi
 

 

     

Credits:
antoniobonanno.too.it

antoniobonanno
2003@yahoo.it

Associazione Fiumara d'Arte
Casa d'Arte Stesicorea

Piazza Stesicoro 15 - 95100 Catania

tel./fax 095 7151743

e-mail:
info@librino.org
Albergo-museo "Atelier sul mare"
Via Cesare Battisti 4, Castel di Tusa, 98070 (Me) - tel. 0921 334 295
fax 0921 334 283
e-mail: ateliersulmare@interfree.it
website:
www.ateliersulmare.it